Grande Festa a Galatone (LE)! Sabato 20 settembre 2008 alle ore 19.00, alla presenza di numerose autorità e tanti fedeli, durante la Celebrazione Eucaristica, nel quartiere al di là della ferrovia, conosciuto sotto il nome di “Contrada Vasce”, Mons. Domenico Caliandro “dedicherà” la nuova Chiesa parrocchiale ai Santi Cosma e Damiano e sarà accompagnato in questo suggestivo rito da Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Fernando Filoni, Arcivescovo titolare di Volturno, Sostituto alla Segreteria di Stato, originario della stessa Galatone. Grazie alla passione e allo zelo di chi in questa opera si è speso senza sosta, per l’occasione sarà emesso uno “speciale annullo postale” delle Poste Italiane.
Sono trascorsi due anni e mezzo da quando sono iniziati, e i lavori di costruzione della Chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Cosma e Damiano in Galatone sono ormai ultimati. L’edificio per il culto e le opere parrocchiali sono state realizzate con il contributo “dell’otto per mille”. Era il 30 aprile 2006, terza Domenica di Pasqua, quando, dopo un “pellegrinaggio” durato trenta anni, il nostro Vescovo, Sua Ecc.za Mons. Domenico Caliandro, durante la celebrazione eucaristica, benediceva e poneva la prima pietra della costruzione della chiesa e degli edifici annessi, affidando i lavori alla Ditta Guida Costruzioni di Copertino.
La Parrocchia dei Santi Cosma e Damiano Martiri in Galatone, è stata eretta il 27 settembre del 1972 da Sua Ecc.za Mons. Antonio Rosario Mennonna, Vescovo di Nardò, che accolse così con gioia le reiterate richieste di una gran parte del popolo galateo residente in un nuovo quartiere ormai distante dalle chiese del centro.
I parrocchiani si meritano una menzione speciale: hanno avuto tanta pazienza pur essendo stati costretti per anni a soluzioni di fortuna. Infatti il primo locale nel quale ha avuto inizio la vita della comunità parrocchiale è stato un garage in via A. Primativo, poi in un altro garage in via O. Amorosi, ancora una volta in via De Franchis, ed infine nell’edificio scolastico della scuola elementare “Giuseppe Susanna”, di via Alceste Colitta 72, nei locali destinati alla mensa scolastica che il Comune di Galatone ha generosamente consegnato alla parrocchia con un contratto di comodato ad uso gratuito.
Per trent’anni, la popolazione ha dovuto celebrare l’Eucarestia e i Sacramenti in luoghi di emergenza, cambiando continuamente sede; si era quindi fortemente sviluppato il desiderio di avere una dimora idonea, non solo per le celebrazioni liturgiche, ma anche per la formazione umana e cristiana dei giovani e dei fanciulli.
La comunità parrocchiale, c’è poi da dire, che è davvero viva, attiva nella carità e con un nutrito gruppo di fedeli che si impegnano nelle più svariate iniziative, non ultima l’attività teatrale.
Cinque parroci si sono succeduti in questi trent’anni alla guida della parrocchia: don Agostino Bove, don Aldo Aloisi, don Giuseppe Orlando, don Cosimo Colazzo (che scomparso prematuramente dal cielo parteciperà a questa liturgia) e infine don Cosimo Fabrizio Rizzo. Tutti hanno alimentato la fiamma della fede nella comunità parrocchiale, con la speranza di dare ai fedeli un luogo idoneo di culto e di formazione: una chiesa.
Per l’occasione così si sono espressi Mons. Caliandro e Mons. Filoni:

“A te, Parrocchia dei Santi Cosma e Damiano, tocca ora camminare sulle vie di Dio e del suo amore. Ora hai nuove opportunità per crescere nella santità e nella grazia; sii generosamente e con gioia Chiesa di Dio! Sii lievito di bene fecondo all’interno della comunità galatea! Soprattutto voi giovani e ragazzi, che avrete modo di fare di questo nuovo centro parrocchiale il luogo di incontri e di formazione, seppiate serbare quella intima gratitudine a Dio a quanti hanno lavorato per realizzare questa opera.” (Mons. Filoni)

“Sono certo, cari figli e fratelli, che arrivate a quest’appuntamento forti e preparati, irrobustiti dai sacrifici fatti i questi lunghi anni. Nonostante le difficoltà, ci avete creduto sempre e sempre vi siete sentiti Comunità attorno alla Mensa della Parola e dell’Eucaristia. La testimonianza dei Sacerdoti che si sono susseguiti (e in particolare penso al pur breve periodo che con voi ha trascorso il caro don Mimino) nella guida della Parrocchia non vi ha mai fatti sentire soli o dispersi. Continuate a lavorare per il Regno in pace e familiarità, sappiate dimostrare ai giovani di questo territorio che Dio ci chiama sempre a fare cose nuove, diverse dalla mentalità del mondo. Educate, come Comunità, rimanendo saldi nella tradizione, a “non avere paura”. (mons. Caliandro)

Roberto Tarantino

Di admin

Un pensiero su “Galatone: Nuova Chiesa dedicata ai Santi Cosma e Damiano”
  1. la chiesa è bellissima ma dispiace dirlo che per quanto riguarda le processioni i fedeli si stanno allontanando perchè con tutte queste confraternite non si può più seguire la processione.Specialmente quella di Gesù morto la gente si lamentava perchè si sentivano più le risate e le persone sono andate via a vedere la processione nei paesi vicini dove veramente e sentita e tutte queste confraternite non ci sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.